Perchè usare un essiccatore?

Il processo di essiccazione è un’ utilissima operazione utile per poter conservare nel tempo gli alimenti.

Il processo di essiccazione.

I cibi che di solito vengono conservati solitamente sono frutta e verdura, in pratica vengono privati dell’acqua e non potranno più essere vittime di muffe e di batteri, quindi sarà possibile poterli mangiare con sicurezza pure dopo molto tempo dall’essiccazione.

L’essiccatore è un particolare apparecchio da cucina che consente di poter disidratare gli alimenti, lasciando intatte anche parzialmente le rispettive proprietà nutritive. Per quanto concerne la frutta l’essiccazione potrà però determinare la dissoluzione delle vitamine A e C. E’ dunque un prodotto consigliato per chi non vuole conservare i cibi mediante l’aggiunta di sostanze chimiche oppure di conservanti. Una scelta, quindi, in particolare finalizzata a dover tutelare la salute di chi cucina e di chi mangia questi alimenti.

Gran parte degli essiccatori, usati in casa, entrano in azione attraverso una resistenza. Il funzionamento di tali apparecchi è legata da una una questione termica. La differenza importante fra i modelli disponibili sul mercato, consiste nella tipologia di sistema utilizzato per poter essiccare il cibo. Gli essiccatori in particolare, potranno definirsi verticali oppure orizzontali a seconda della tipologia di erogazione di aria calda e quindi alla direzione che quest’ultima prenderà.

L’essiccatore si caratterizza per una resistenza, ed è il prodotto classico maggiormente utilizzato per poter essiccare i cibi. Ma ci sono anche altri metodi che consentono di disidratare gli alimenti, oltre alla tecnica di esposizione al sole, molto nota a tutti.

A parte gli essiccatori classici, ci sono essiccatori ibridi ed anche quelli ad infrarossi. I primi entreranno in azione attraverso un sistema solare e ad ombra e permettono di poter mantenere intatte le caratteristiche nutritive dell’alimento essiccato. Gli essiccatori ad infrarossi, che sono quelli maggiormente innovativi, usano i raggi infrarossi corti per poter velocizzare la procedura di essiccazione.

Tali prodotti, se vengono confrontati con gli essiccatori classici ad utilizzo domestico, possono ridurre i tempi di essiccazione. Inoltre consumeranno meno energia elettrica e sono capaci di poter conservare il sapore e il colore degli alimenti che vengono sottoposti al processo di disidratazione. Il loro costo è maggiore perchè si ci ritrova davanti ad apparecchi maggiormente evoluti per quanto concerne la tecnologia.

In Italia difatti, non hanno ancora riscontrato grande successo per quanto concerne le vendite. Gli essiccatori ibridi ed anche quelli ad infrarossi saranno maggiormente reperibili mediante piattaforme online.

Cliccare qui per altri interessanti approfondimenti su www.essiccatoriperalimenti.it.